Thursday, April 09, 2009

SOS ABRUZZO

SOS ABRUZZO hanno dato su canale 5 dei riferimenti telefonici certi: offerte alloggi - 0862314311 segnalazione dispersi - 0862317085 offerta beni - 0862312725 fate girare più che potete
Parlando di SOS Abruzzo ed il centro di raccolta. di certo si può fare di più, (anche una goccia più servire per iniziare a riempire un grande vuoto che si é venuto a creare nelle cittadine coinvolte). Sono indescrivibili le sensazioni che si provano. Un saluto e ringraziamenti a tutti coloro che stanno partecipando in qualunque maniera all' emergenza.
Verificare di persona e sapere quello che é stato fatto e che faranno i volontari dalla federazione nazionale Corpo Volontari della protezione civile italiana è entusiasmante, con l’Associazione Puglia Internazionale, con i responsabili del Tarantoturismo.it, abbiamo interagito con il gruppo di Crispiano della federazione. Complimenti a tutti i volontari un saluto particolare a Lucrezia, Massimo e il Presidente D'Auria. Aver sentito visto e vissuto in maniera tangibile l’impegno incondizionato di tutti, un grande spirito di collaborazione e solidarietà ci fa credere di essere VERAMENTE in un paese solidale.
E bello trovare tanta gente con un vero e grande obiettivo comune e ridondante: (essere volontari ITALIANI impegnati fisicamente, incondizionatamente, moralmente ed economicamente in queste giornate di raccolta per un’ aiuto di qualunque entità che arrivi a destinazione ed in tempi celeri). Una sola raccomandazione hanno sottolineato i volontari è quella di affidarsi a canali autorizzati per le varie raccolte.
La solidarietà è esserci e comunque esserci. Un grosso saluto a tutti gli amici da parte mia e di Roberto.

2 Comments:

At 3:37 PM, Blogger www.tarantoturismo.it said...

This comment has been removed by the author.

 
At 3:41 PM, Blogger www.tarantoturismo.it said...

2009-04-12 23:17
TERREMOTO: ANCORA SCOSSE, BILANCIO SALE A 294 VITTIME
L'AQUILA - Lo sciame sismico non si placa in Abruzzo e, anzi, si allarga ancora. La scorsa notte una scossa di magnitudo 3.1 e' stata registrata con epicentro Monti della Laga, nel Parco d'Abruzzo. Poi altre due scosse alle 15:40 (magnitudo 2.8) e alle 16:41 (magnitudo 2.9). In entrambi i casi l'epicentro tra Collimento, Pizzoli e L'Aquila. E alle 18.35 (magnitudo 3.2): epicentro L'Aquila, Campotosto e Capitignano in provincia dell'Aquila e Nerito, nel Teramano. Altre due scosse, in serata, nell'aquilano: alle 20.05, di magnitudo 3.4, alle 20.09, di magnitudo 3. Località prossime all' epicentro sono L'Aquila, Pizzoli e Barete, Fossa, Villa S. Angelo e S. Demetrio.

Tutto questo mentre aumenta il bilancio dei morti: sono 294 le vittime accertate, dopo che nell'ospedale di Teramo e' deceduto per le ferite riportate nel sisma Tommaso Iovinitti. Aveva 59 anni.

L'uomo era ricoverato nel Reparto di Rianimazione Generale dell'Ospedale di Teramo ed e' morto intorno alle 2. La giovane Eleonora, l'ultima persona recuperata viva da sotto le macerie, invece, pur rimanendo in prognosi riservata, respira spontaneamente, e' vigile e cosciente e ha potuto vedere la sua mamma. La Asl teramana spiega che altri 5 pazienti, sono stabili, seppur ancora in condizioni critiche e quindi in prognosi riservata.

In conseguenza delle nuove scosse, cresce anche il numero degli sfollati: circa 3.800 in piu', di cui 3.100 ricoverati nel Com (Centro operativo misto) di Sulmona (L'Aquila) e altri 680 in altri 8 comuni della zona - Campo di Giove, Cocullo, Corfinio, Gagliano Aterno, Raiano, Roccacasale, Roccapia e Villalago - che non sono stati ancora inseriti nelle liste dei Com.

Intanto, dalla scorsa notte all'Aquila non si scava piu': non ci sono piu' nomi sulle liste dei dispersi e, comunque, sono stati abbondantemente superati i limiti di tempo che possano far sperare di trovare persone ancora vive sotto le macerie. ''Vi porteremo presto fuori dalle tende'', ha assicurato il presidente del Consiglio Berlusconi giunto all'Aquila per assistere alla messa di Pasqua, celebrata nella scuola della Guardia di Finanza all'Aquila, e per poi restare a pranzo con gli sfollati del terremoto. Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha invece visitato l'ospedale da campo del capoluogo: ''l'Italia e' orgogliosa di voi'', ha detto ai volontari della Protezione Civile che hanno tirato su la tendopoli a poche ore dal sisma.
da Ansa

 

Post a Comment

<< Home